Il Presidente


Andrea Gambetta nasce a Parma nel 1964.

Dopo la qualifica come Tecnico dell'Industria Grafica, insegna nel corso per Operatori Grafici dell’Istituto Galvani dal 1985 al 1999, realizzando anche diversi Corsi di formazione per studenti post-diploma, per artigiani del settore e per cooperative sociali per il reinserimento di detenuti in semi-libertà.

Viaggia in questo periodo nelle principali capitali d'Europa e all'estero, toccando i cinque continenti in paesi quali gli Stati Uniti, il Messico, Cuba, Nicaragua, Tailandia, Unione Sovietica, Brasile, Kenia, Tanzania, Algeria, Marocco, India, Costa Rica, Cina, Australia, Venezuela, Antille Olandesi, Perù.

Dal 1985 è parte dell'organizzazione del Centro Culturale Edison di Parma, con il Cinema Edison e il Teatro Cinghio, la Galleria delle Colonne, gestito con una convenzione con il Comune di Parma e si occupa di eventi multimediali tra le varie discipline artistiche, con cinema, teatro, danza, musica classica-jazz e arti figurative con progetti che hanno visto la partecipazione di personaggi come Bernardo Bertolucci, Marco Bellocchio, Ettore Scola, Enrico Ghezzi, Vittorio Storaro, Living Theatre, Alirio Diaz, David Russel, Fratelli Assad, Flavio Bucci, Laura Betti, Marina Confalone, Elvin Jones, Bill Frisell, Tim Berne, Gianluigi Trovesi e l'omaggio alla figura di Cesare Zavattini, nella mostra "Una Vita Za".

Dal 1994 l'Associazione Edison si trasforma in Cooperativa Edison in cui ricopre la carica di Vicepresidente, curando in questa veste, importanti manifestazioni tra cui "Nel Corso del Tempo" dedicata a Wim Wenders e "Visioni Gitane di un Acrobata" con Emir Kusturica, che hanno visto la partecipazione dei registi, oltre ad altri incontri e proiezioni con autori e attori di livello internazionale, quali Peter Weir, Mario Martone, Giuliano Montaldo. Organizza inoltre mostre ed esposizioni una mostra fotografica con le opere di Dennis Hopper ed una con le polaroid di Citto Maselli.

Dal momento della trasformazione da associazione in cooperativa culturale diventa per il gruppo dei soci il dirigente di riferimento per il finanziamento dei progetti e manifestazioni, in un’ottica di reperimento economico non solo di fondi pubblici con enti locali e nazionali, ma instaurando un procedimento virtuoso di sponsorizzazioni private e professionalizzazione nella gestione di produzioni esecutive di eventi ed iniziative.

Nel 1999 ricopre, sempre per la Cooperativa Edison, l'incarico di Tour Manager promuovendo il progetto musicale dedicato ad Emir Kusturica & No Smoking Band, parallelamente ad una esposizione fotografica inedita e organizzando l'"Effetti Collaterali Tour", con più di venti concerti nelle principali città italiane, spagnole e portoghesi e con collaborazioni come quella di Paolo Rossi, partecipando anche alla trasmissione RAI "Francamente me ne infischio" con Adriano Celentano.

Nello stesso anno viene nominato Presidente dell'Unione Italiana Circoli del Cinema, una delle nove associazioni di cultura cinematografica riconosciute dal Dipartimento dello Spettacolo del Ministero ai Beni Storici ed Artistici. Nel 2000 è Produttore Esecutivo del film Super 8 Stories, una co-produzione filmica con Italia, Germania e Francia su un documentario del gruppo musicale No Smoking Orchestra, con la regia di Emir Kusturica.

E’ nominato nel 2000 Assessore alle Celebrazioni Verdiane, Attività Teatrali e Turismo del Comune di Parma, con il controllo di gestione per l’Amministrazione Comunale sulla gestione del budget per l’attività del Teatro Regio con la programmazione lirica legata al Centenario di Giuseppe Verdi e realizzando iniziative collaterali che coinvolgono artisti quali, Björk e Sebastiao Salgado che realizza Salgado, Parma un’esposizione di cinquanta fotografie a firma del grande fotografo tutte scattate a Parma e Viscontiana. Il viaggio di Luchino Visconti nel melodramma verdiano a cura di Caterina D’Amico de Carvalho. Invita poi in città registi del calibro di Bernardo e Giuseppe Bertolucci, Alejandro Jodorowsky, Emir Kusturica, Gillo Pontecorvo, Werner Herzog, Ken Loach, Andrej Konchalovsky, Peter Greenaway, Premi Nobel quali Derek Walcott, Josè Saramago e Wole Soynka e scrittori come Alessandro Baricco e Pino Cacucci solo per citare alcuni nomi.

Produce il documentario A map to Paradise dedicato all'omonima installazione con la partecipazione di Peter Greenaway.

Dal 2002 è chiamato in Spagna a controllare e gestire il budget nel ruolo di Direttore di Produzione della Biennale d’Arte di Valencia e sotto la Direzione Generale di Luigi Settembrini, realizza i progetti The Ideal City, Solares nel 2003 e Agua sin ti no soy, nel 2005 con i più grandi artisti dell'arte contemporanea da tutto il mondo tra i quali Marina Abramovic, Michelangelo Pistoletto Gilbert & George, Jan Fabre Ilya Kabakov, Dennis Oppenheim, Richard Nonas, Arto Lindsay oltre ad eventi con Mike Figgis, Peter Broook, Sebastiao Salgado e organizza manifestazioni internazionali in Italia e all’estero con Emir Kusturica & la No Smoking Orchestra, Michael Cimino, Rupert Everett, Jane Campion, Laurie Anderson, Franco Battiato, Roger Corman, Ryuichi Sakamoto.

Dal 2002 al 2005 è Consigliere d’Amministrazione del Reggio-Parma Festival, avendone seguito le fasi d’inizio e consolidamento dell’attività, nel suo ruolo attivo fra i coordinatori iniziali delle Amministrazioni Comunali per le città di Parma e Reggio Emilia, principali promotrici dell’iniziativa.

Come Coordinatore del Progetto di cultural planning ha realizzato nel 2005 l’installazione H20 di Gaetano Pesce all’ Institut Valencià d’Art Modern.

Nel 2005 ha la produzione esecutiva per lo spettacolo teatrale e filmico Na Specie De Cadavere Lunghissimo interpretato da Fabrizio Gifuni e con la regia di Giuseppe Bertolucci dedicato alla figura di Pier Paolo Pasolini.

Nel 2006, cura personalmente il progetto di fusione tra la Fondazione Culturale Solares, il Teatro delle Briciole – Teatro Stabile d'Innovazione (uno dei più importanti centri europei di produzione teatrale per bambini e ragazzi) e la Società dei Concerti(secolare società concertistica di Parma) dando vita a Solares Fondazione delle Arti: una struttura multidisciplinare che unisce alla già presente attività istituzionale (cinema, arte contemporanea e eventi) importanti produzioni, rassegne e spettacoli teatrali oltre che manifestazioni musicali come il Festival Internazionale della Chitarra Niccolò Paganini, le rassegne concertistiche della Casa della Musica, Estri Armonici, Estri d'Estate e l'attività didattica dell'Accademia del Teatro Cinghio.

Nel 2006 produce il documentario Il Mago del Cinema – L'incredibile storia di Mr Corman Regista Low Budget dedicato e interpretato da Roger Corman e con la partecipazione di Jonathan Demme e la regia di Nico Guidetti e Luigi Sardiello.

Sempre nel 2006 ha realizzato alla Triennale di Milano Il diavolo del focolare progetto di Lugi Settembrini a cura di Claudia Gianferrari con l’inaugurazione della Fura dels Baus e la partecipazione di Irene Papas e Patty Smith su incarico del Fondazione Cosmit Eventi - Salone del Mobile, e al Palazzo delle Arti di Napoli, esposizioni d’arte contemporanea dal titolo The Giving Persone Giardino, Luoghi della piccola realtà a cura di Lorand Hegyi e alla Fondazione Magnani Rocca, di Traversetolo (PR), Da Monet a Boltanski, Capolavori del '900 dal Musée d'Art Moderne di Saint-Etienne.

Collabora alle due edizioni del progetto UNO UNO PRIMA Stage Europeo degli Esordi, finanziato dalla Comunità Europea e che ha coinvolto istituzioni di Spagna, Francia, Portogallo, Germania ed Italia e che si è svolto a Lucca e Parma, con la Direzione artistica di Giuseppe Bertolucci.

Ha inoltre nel 2006 ricevuto da parte del Ministro per i Beni e le Attività Culturali On. Francesco Rutelli la nomina a Presidente del Reggio-Parma Festival, struttura che coordina e promuove l’attività del Festival Verdi di Parma, di Festival Aperto di Reggio Emilia e del Teatro Festival Parma.

Nel 2007 realizza sempre per Cosmit Eventi il progetto di Luigi Settembrini Camera con Vista presso palazzo Reale in collaborazione con il Comune di Milano a cura di Claudia Gianferrari, con opere d'arte e design sull'ultimo secolo di produzioni artistiche del made in italy. Nello stesso anno Co-produce il documentario The Puppeteers dedicato alla storica compagnia dei Burattini dei Ferrari con la partecipazione di Ernest Borgnine e Bernardo Bertolucci.

È stato Direttore Artistico del progetto “GNAM - Gastronomia Nell’Arte Moderna” su incarico della Provincia di Parma, Fondazione Cariparma, Unione Parmense Industriali e Camera di Commercio di Parma con l'anticipazione della mostra “Il Gusto nell’arte di Walt Disney” e l'edizione completa autunnale del 2007 con le esposizioni Foodscape – Art and Gastronomy a cura di Lorand Hegyi, Piatti di Carta a cura di Gloria Bianchino – CSAC Università degli Studi di Parma, Last Supper di Celia A. Shapiro, Hungry Planet di Peter Menzel e ospiti come Giuseppe Bertolucci, Eve Ensler, Antonio Catalano, Massimo Carlotto, Roberto Cipresso, Mimmo Calopresti, Gèrard Depardieu in incontri, spettacoli e performance dedicati al rapporto fra arte e alimentazione. Nel 2008 ha realizzato la seconda edizione di GNAM in parallelo all'evento fieristico di Cibus con una particolare attenzione alla fotografia in installazioni urbane coinvolgendo artisti come Martin Parr, Carl Warner e Mario De Biasi, Marcello Geppetti. Per il Reggio Parma Festival - che si occupa di danza, teatro e lirica - organizza un progetto dedicato al 60° Anniversario dello Stato d'Israele, con ospite d'onore Amos Gitai. Viene inoltre invitato tra i tre componenti della giuria della prima edizione dell'International Film Festival di Kustendorf con Peter Handke e Ninos Feneck Mikelidis. Per il Festival della Fotografia Europea di Reggio Emilia invita Michael Nyman per la presentazione di una mostra di sue fotografie inedite, con pubblicazione di un libro d'arte edito da Volumina.

Nel 2009 realizza la mostra Magnificenza e Progetto su un progetto espositivo di Luigi Settembrini a cura di Enrico Colle e Manolo De Giorgi, presso Palazzo Reale di Milano per la Fondazione Cosmit in occasione del Salone del Mobile, con un allestimento dell'Arch Mario Bellini per un viaggio inedito, attraverso cinquecento anni di mobili italiani a confronto con il moderno design made in Italy. Organizza inoltre una mostra personale del pittore Salvatore Garau al Museo d'Art Moderne a Saint-Etienne in Francia e un'installazione multidisciplinare di Marco Bolognesi con presentazione dello scrittore Carlo Lucarelli presso la Galleria delle Colonne a Parma.

Nel 2010 realizza la mostra fotografica Gli Anni della Dolce Vita con immagini di Artuto Zavattini e Marcello Geppetti presso il Museo del Cinema di Torino, l'esposizione Il Grande Gioco Forme d'Arte in Italia 1947 – 1989 per la Regione Lombardia in tre sedi museali fra Milano, Lissone e Bergamo a cura di Gianni Cavadini, Bruno Corà e Giacinto di Pietrantonio e la mostra d'arte contemporanea Isole Mai Trovate a cura di Lorand Hegyi presso Palazzo Ducale a Genova, esposizione realizzata in co-produzione con il Museo D'Arte Contemporanea di Salonicco in Grecia e il Museo d'Art Moderne a Saint-Etienne in Francia che hanno ospitato la mostra successivamente.

Ha curato nel 2011 le manifestazioni delle celebrazioni del Centenario della Nascita del poeta Attilio Bertolucci con spettacoli teatrali e la regia di Giuseppe Bertolucci.

Ha inoltre in preparazione la produzione del progetto filmico Verdiana con la regia di Emir Kusturica e la co-sceneggiatura di Lorenzo Miglioli ed il documentario Il Sale della Terra su Sebastião Salgado con la regia di Wim Wenders e Juliano Ribeiro sul dialogo fra cinema e fotografia contemporanea.

Nel 2010 e nel 2014 ha visto confermata la sua nomina onoraria di Presidente dell’ Associazione Reggio Parma Festival dal Ministero per i beni e le attività culturali.

Dal Dicembre 2013 è Presidente di Solares Fondazione delle Arti di Parma.


DOVE SIAMO
Reggio Parma Festival
Via Garibaldi, 16/a
43121 Parma - ITALY
segreteria@reggioparmafestival.it